Psicologia Scolastica

I servizi a supporto di studenti

La scuola , in sinergia con la famiglia, sono i due ambienti fondamentali e fortemente influenzanti per la formazione e diversificazione delle diverse tipologie d’intelligenza del futuro adulto ( l’intelligenza relazionale, quella professionale/competenziale…), ambienti che insieme porteranno ogni singolo individuo alla strutturazione della personalità da cui dipenderà anche la scelta della strada verso la propria realizzazione lavorativa e personale.

I Servizi offerti dallo Studio

Analisi valutazionale di problematiche comportamentali /relazionali nel contesto scuola

Spesso le problematiche comportamentali che si osservano nei giovani allievi non riguardano in realta’ nello specifico disagi di tipo caratteriale, o non solo, ma assumono la forma di un’ autodifesa non esplicitata a parole ma tradotta in azioni contro l’esterno,  al fine di nascondere invece un problema di apprendimento piu’ o meno grave.

Per un giovane studente cosciente di comprendere con difficolta’  moduli didattici specifici pur impegnandosi tanto,a volte risulta (secondo un criterio di difesa psicologica in parte riconosciuta in parte no) piu’ semplice e meno umiliante dire che la materia non interessa e disturbare il contesto scolastico , piuttosto che ammettere la difficolta’  nell ‘apprendere.

Diventa importante quindi, attraverso colloqui psicologici approfonditi capire cosa si nasconde realmente dietro un disturbo comportamentale di un allievo.

Non sono rare le situazioni, inoltre, di ragazzini che proiettano nella figura del docente il genitore con cui sono “in guerra” , arrivando a rifiutare lo studio della materia come “dispetto inconscio”, o ancora scolari che spostano la rabbia e l’aggressivita’ maturata in casa, nel contesto scolastico.

 

Mi propongo, attraverso colloqui di indagine psicologica mirata,di comprendere quali siano realmente e che origine abbiano le problematiche comportamentali dell’allievo,  per poi portare ad una presa di coscienza ed alla condivisione delle stesse ed ad una successiva ricerca guidata di strategie di problem solving efficaci per una vita serena nel contesto scuola

 

Laddove si presentino situazioni favorevoli,  a seguito della valutazione puo’ seguire un percorso terapeutico di Parent Training ( Formazione al Genitore ), sulla nuova impostazione didattica comportamentale da portare avanti insieme al figlio/a.

 

 

 

Colloqui preventivi per il rischio di abbandono scolastico e/ o reimpostazione del percorso

 

Attraverso la mia decennale esperienza nei contesti scolastici, Istituti Professionali, Centri di Formazione Professionale, scuole private e statali di ogni ordine e grado, in tutti i casi mi sono resa conto come la richiesta di cambiare scuola o di abbandonare gli studi definitivamente per  intrapendere una scelta lavorativa, siano quasi sempre dettati da un forte scoraggiamento e quasi mai da una reale intenzione ponderata circa la scelta da farsi. Sebbene non tutti siano realmente portati per lo studio, un cambiamento di percorso durante una fase di crescita puo’ davvero costituire un notevole stress piu’ o meno di lunga durata per chi lo vive, oltre che andare ad incidere,  a volte definitivamente, sull’intero futuro professionale del soggetto. La figura dello psicologo   ha il compito ed il dovere di andare ad indagare insieme allo studente – attraverso un lavoro mirato basato su una metodologia tecnica strutturata specificatamente per queste situazioni-  quali siano i motivi profondi che hanno contribuito nel generare  la decisione. Motivazioni indotte o di natura extra personale possono influenzare in maniera consistente le spesso non cosciente la capacita’ di scelta del ragazzo/a che si trova a d intraprendere un “cammino preimpostato”.  Frequenti le situazioni di allievi che frequentano un istituto professionale per poter proseguire in seguito l’attivita’ del genitore ( senza avere pero’ una reale predisposizione e volonta’ al mestiere)  o scelte presenti e future dettate dalla vicinanza ddell’abitazione con la scuola, o ancora motivazioni dettate da personalita’ fragile, quali il bisogno di ritirarsi al primo voto basso o a seguito di competizione con gli altri allievi.

Prima di intraprendere il percorso strutturato di orientamento o disorientamento diventa essenziale valutare in maniera approfondita le variabile sopra esposte.

 

 

 

 

Orientamento e Ri-Orientamento scolastico/ professionale

 

Spesso quando si e’ troppo giovani non si e’ in grado di capire ne’ scegliere “cosa si vuole diventare”,affidandosi spesso a “libroni orientativi” e/o percorsi piu’ o meno elaborati ma per lo piu’ non completi ,  non sempre  in grado di approfondire un discorso psico-attitudinale verso la formazione di un’identita’ professionale.

 

Un’ orientamento professionale psico- attitudinale svolto dalla specifica figura dello psicologo,  garantisce una presa in carico totale dell’allievo  non come entita’ scolastica a se’, ma prima di tutto come storia personale ed unica  che, tramite il metodo di indagine psicologico attitudinale , ad esclusiva competenza della figura professionale dello psicologo, andra’ ad integrarsi con il metodo valutativo delle competenze in essere ed in attivo di altre metodologie.

 

Il percorso Orientativo e/o ri – orientativo  prevede:

 

  • 2 colloqui sul background scolastico e personaledell’allievo
  • Bilancio delle competenze in potenziale e in attivo
  • Somministrazione del Questionario dell’ Orientamento Professionale

Il “Disturbo Post Traumatico da Stress” ( PTSD ): cosa può accadere “dopo” una situazione di emergenza e come affrontarlo

Non tutti a seguito di un evento traumatico di entità molto significativa subìto in prima persona od in cui è rimasto

Il lavoro in modalità “Smart working”: vantaggi, rischi psicologici e come fronteggiarli

Aziende da piccole a grandi , fino a multinazionali, si sono trovate in questo periodo di emergenza sanitaria  a dover confinare …